Borse per Bici: BRN, Ortlieb, Specialized

//Borse per Bici: BRN, Ortlieb, Specialized

Consigli Borse per bici

Oggi parliamo di un utile accessorio, le borse per bici. Devi fare un’escursione in montagna e hai bisogno di portarti appresso molti oggetti? Vuoi avere sempre con te un kit di riparazione gomme? Non vuoi che il tuo telefono si bagni? Devi trasportare la bici e vuoi che sia protetta dall’acqua e dallo sporco?

Non c’è nessun problema! Per ciascuna di queste esigenze troverai su Cingolani la borsa per bici più adatta alle tue necessità. Che tu voglia fare bikepacking, escursioni brevi o se semplicemente ti serve una borsa pratica che risolva i tuoi problemi di spazio, il nostro catalogo offre per ciascun contesto d’uso dei modelli appositi:

  • borse da manubrio
  • borse da telaio
  • borse per il sottosella
  • borse a bisaccia
  • borse laterali da 20-30-40 litri per carichi ingombranti
  • borse agganciabili alla forcella o al portapacchi.

Non preoccuparti della pioggia: le attuali borse per bici sono tutte impermeabili. Il telefono, il navigatore e il cambio vestiti rimarranno asciutti, quindi non ti resta che pedalare!
Le moderne borse per bicicletta sono progettate per distribuire correttamente il peso, in modo da non sbilanciare l’assetto. Quindi, che si agganci al manubrio, al telaio o al sottosella, la borsa non intralcerà la pedalata e non comprometterà la stabilità del mezzo. Sono un accessorio bicicletta molto utile, soprattutto se si vuole evitare di utilizzare zaini.

Borse da telaio

Le borse da telaio permettono di sfruttare lo spazio utile tra i tubi che compongono il telaio della bici senza compromettere la stabilità del mezzo. Infatti, data la sua estrema vicinanza al baricentro della bici, questo tipo di borsa si presta bene allo stoccaggio di oggetti pesanti, come gli attrezzi o le provviste alimentari.
Sono realizzate in nylon di alta qualità, che ne assicura l’impermeabilità e la robustezza.
La borsa da telaio è composta da chiusure a strappo solide e forti per l’ancoraggio al tubo superiore, e da cinghie a strappo regolabili nei lati da attaccare al tubo piantone o al reggisella.
Data la posizione, queste borse hanno una capienza e quindi un ingombro ridotti, per evitare di intralciare la pedalata.
Se volete una borsa da telaio, scegliete Ortlieb o le Burra Burra Specialized: sono le migliori sul mercato.

Borse da manubrio

Rispetto alle borse da telaio, le borse da manubrio sono meno soggette ai vincoli di dimensioni. Tuttavia, per non appesantire eccessivamente il manubrio, queste borse si presentano con misure contenute: la capienza varia tra un minimo di 6 a un massimo di 15 litri a seconda dei modelli, anche se la media si assesta sui 7 litri.
I materiali di cui sono composte possono variare dal nylon (il più utilizzato) al poliestere, entrambi resistenti e impermeabili.
Queste borse solitamente si montano al manubrio grazie a cinghie a strappo che, a seconda dei modelli, possono essere composte di solo tessuto o rinforzate con altri materiali, così da garantire una maggiore solidità della borsa.
Cingolani ha scelto le migliori borse da manubrio Ortlieb e Specialized. Per chi invece cerca soluzioni più economiche, sono presenti alcuni modelli della Basil o della Topeak.

Borse da sottosella

Le borse da sottosella sono altro accessorio per bici pratico, in cui riporre quelle attrezzature od oggetti che non è possibile tenere nella tasca della maglia. I modelli più piccoli possono contenere fino a 1 litro d’acqua e attrezzature varie di minimo ingombro, mentre quelli più grandi hanno capienze che vanno dagli 8 ai 16,5 litri, permettendo il trasporto di oggetti più voluminosi.
I modelli più grandi sono dotati di un braccio stabilizzatore in alluminio in modo da prevenire eventuali ondeggiamenti della borsa. Questi modelli sono inoltre abbastanza lunghi da poter fungere da parafango.
Alcune borse richiedono una struttura del telaio specifica: la borsa da sottosella Specialized Burra Burra Stabilizer Seatpack 10 per esempio non può essere montata su una bici con reggisella telescopico, mentre la borsa da sottosella Ortlieb richiede 14 cm di spazio disponibile sul reggisella. Quindi, quando valutate quale borsa acquistare, tenete presente oltre alle vostre esigenze anche le specifiche della borsa.

Come tutte le altre borse per ciclismo, anche quelle da sottosella sono realizzate con materiali impermeabili e resistenti. Le fibbie per il fissaggio alla struttura sono a strappo e sufficientemente robuste da sopportare carichi mediamente pesanti. La capacità della borsa può essere regolata grazie alla chiusura a rotolo: scegli tu quanto spazio utilizzare.
Una valvola permette di comprimere il contenuto, in modo da garantire una maggiore compattezza del bagaglio. I modelli attuali presentano inoltre supporti per le luci anteriori e sono dotate di riflettori, garantendo una maggiore visibilità del ciclista soprattutto in caso di scarsa visibilità.
Se fai bikepacking e ti serve uno spazio supplementare in cui riporre i tuoi oggetti, scegli le borse da sottosella Ortlieb o Specialized, che sono le migliori sul mercato. Se invece ti serve un piccolo scompartimento in cui alloggiare qualche attrezzo, scegli le borse Evoc.

Borse laterali a bisaccia

Le borse laterali si caratterizzano per la loro capienza. Vengono utilizzate soprattutto da chi pratica il cicloturismo, perché permettono di caricare molti oggetti, ad esempio generi alimentari, abbigliamento, sacchi a pelo e attrezzature varie. Sono perfette per chi intende effettuare viaggi molto lunghi e che quindi necessita di molte cose.
Le borse laterali più diffuse sono quelle a bisaccia, che si posizionano a cavallo del portapacchi e vengono ancorate con delle apposite cinghie. I modelli in commercio possono essere costituiti da un pacchetto unico o da due borse singole collegabili tramite delle fibbie, come le borse Ortlieb Sport-Roller Classic.
Le borse a bisaccia devono essere affidabili e robuste, per questo motivo utilizzano principalmente un poliestere molto resistete capace di sopportare carichi e sollecitazioni molto forti. Questa robustezza comporta però un peso maggiore, infatti queste borse solitamente superano gli 800-900 grammi di peso (per le capienze minori). Se poi si volesse una borsa ancora più capiente, ad esempio da 40 litri, il peso potrebbe arrivare anche a 1,9 kg.
A seconda dei modelli, le borse laterali possono avere dai 20 ai 40 litri di spazio, con conseguenti pesi e caratteristiche tecniche diverse, tipo gli ingombri e le modalità di ancoraggio ai supporti.
Ortlieb, Specialized e BRN sono i principali produttori di borse da cicloturismo o borse per city-bike.

Borse portacicli (Custodie per bici)

Le borse portacicli sono perfette per chi deve trasportare o conservare la bici in totale sicurezza, al riparo dallo sporco, dagli urti e dall’acqua.
Sono disponibili vari modelli, anche se le misure della sacca solitamente sono uguali per tutti.
Queste borse spesso presentano più scompartimenti, di cui uno dedicato all’alloggiamento della bici, un altro alle ruote e poi possono essere previsti anche ulteriori tasche per attrezzature ed elementi vari, come i pedali, gli attrezzi ecc.
Sono realizzate prevalentemente in nylon o in poliestere, per questo proteggono la bici dall’acqua e dallo sporco. Alcuni modelli sono realizzati con delle imbottiture interne, per garantire una maggiore protezione delle parti delicate in caso di urti.
Per una maggiore facilità di trasporto, le borse portacicli possono essere dotate di 2 maniglie o più con le spalle rinforzate.
Le borse portacicli migliori sono quelle Byte, Evoc, Scicon e Gist.

2017-04-07T15:02:22+00:00 7 aprile 2017|Categoria: Accessori Ciclismo|